MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Wadsworth, il gatto più vecchio del mondo

il gatto anziano waddy

Si chiama Wadsworth e potrebbe essere il gatto più vecchio del mondo. Intanto è il gatto più vecchio di Inghilterra. Sì, perché il micione vanta ben 27 anni che, paragonati all’età di un essere umano corrispondono all’incirca a 125.

Waddy, questo il suo nomignolo per gli amici, è nato infatti il 6 marzo del 1986 ed era il più piccino della cucciolata, motivo per cui fu abbandonato dai suoi precedenti proprietari.  Per fortuna fu adottato da Ann Munday quando aveva solo quattro settimane. Inizialmente la sua è stata una vita piena di difficoltà, come racconta Ann che faceva spesso la pendolare tra i vari veterinari per far curare il gatto affetto da varie malattie e infezioni.  Superato questo primo periodo di difficoltà però il micio non  ha avuto più alcun tipo di problema e ha sempre vissuto una vita felice e in salute nella sua casa a Bedfordshire in Inghilterra.

Per la sua proprietaria, questo bellissimo gattone bianco e nero è stato di molto conforto quando tredici anni fa perse suo marito. Ora il micio conduce una vita molto tranquilla, si sveglia ed esce per la sua passeggiatina giornaliera, torna a mangiare e si rimette a dormire al calduccio in casa.

Waddy purtroppo non è ancora entrato nel Guinnes dei primati.

Il gatto più vecchio del mondo resta sempre la gatta Creme Puff, vissuta per 38 anni in Texsas fino alla sua morte avvenuta nel 2005.

Dal momento che Waddy ha quindi quasi raddoppiato l’aspettativa di vita di un gatto (che è di circa 15 anni) speriamo che gli venga presto riconosciuto il posto che gli spetta nel Guinnes.

 

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.