MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Volantini per ritrovare il gatto smarrito

WCENTER 0WNECCUJMN  -  ( Marco Giugliarelli - _DSC3324 copia.jpg )PER ITALO

Quella di Minù è davvero una bellissima storia. Per ritrovare il gatto smarrito infatti si è mobilitato l’intero quartiere di Perugia dove il micio viveva felice con i suoi proprietari.

I gatti e i cani sono ormai entrati a far parte a pieno titolo di molte famiglie italiane. Sempre più persone infatti li considerano come membri speciali della propria famiglia, se ne prendono cura e si preoccupano di dargli una vita serena. Ma la sensibilità verso gli animali in questo periodo è cresciuta molto, anche in chi non ne possiede uno. Anche se, allo stesso tempo purtroppo è in aumento anche l’altro fenomeno, quello più triste e crudele, l’abbandono e il maltrattamento di animali domestici e non solo.

Quando un animale si smarrisce, è quindi sempre più frequente vedere in giro per le città volantini e manifesti affissi da proprietari disperati alla ricerca del loro amico speciale.

Questo è quello che è successo nel popoloso quartiere Monteluce di Perugia. Quando Minù è sparito, i proprietari hanno tappezzato l’intero quartiere di volantini nei quali chiedevano a chiunque avesse visto il micio o ne avesse notizia di attivarsi affinché potesse ritornare a casa.

E la risposta del quartiere è stata davvero sorprendente. Immediatamente è partito il tam tam, si sono succeduti avvistamenti, telefonate ai proprietari, segnalazioni finché, mettendo insieme tutte le informazioni, si è giunti ad una felice conclusione della vicenda. Minù è tornato a casa.

Le persone coinvolte sono state davvero tante, si sono mobilitate per cercarlo e hanno fatto rete. E questo è davvero un bel segnale di solidarietà che in un periodo così difficile, di crisi, come quello che stiamo vivendo risulta essere ncora più importante.

Consapevoli di questo, i proprietari del micio hanno deciso di ringraziare tutti coloro che hanno dato una mano a ritrovarlo, cosa che non capita molto spesso. Hanno quindi ritappezzato tutto il quartiere Monteluce con dei nuovi volantini di ringraziamento con una foto curiosa e simpatica del loro gatto in skateboard.

Fonte: ilmessaggero.it

 

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.