MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Stress handling: rendere piacevole la visita veterinaria

gatto-dal-veterinario

Quando arriva il momento della visita dal veterinario spesso, per molti proprietari ma soprattutto per molto gatti, questa può trasformarsi in una vera e propria tragedia. Grazie ad una tecnica messa a punto negli Stati Uniti forse da oggi non sarà più così.

Utilizzando questa tecnica, denominata Stress handling, potremo finalmente portare il nostro gatto dal veterinario in tutta tranquillità e trasformare la visita medica in qualcosa di piacevole, riducendo al minimo lo stress.

In realtà molti di noi utilizzano già alcuni degli accorgimenti messi a punto dai ricercatori statunitensi. L’idea di base è infatti quella di trasformare il viaggio verso la clinica veterinaria e la visita stessa in una sorta di “gioco”, evitando di far percepire al gatto il cambiamento di ambiente come una minaccia.

Innanzitutto bisogna disporre il gatto all’interno del trasportino nella maniera più dolce possibile, magari con una calda coperta e con il suo gioco preferito. Inoltre, almeno un’ora prima della visita il micio va coccolato e addirittura viziato, in modo che percepisca il padrone come una figura vicina sulla quale poter contare.

Durante il trasporto poi è sempre bene coprire il trasportino con un panno, (cosa che impedirà al gatto di percepire il cambiamento di ambiente), che non andrà rimosso neanche durante la visita. L’assenza di stimoli visivi dovuti alla presenza di altri animali e al diverso arredamento dell’ambiente infatti, contribuirà a mantenere calmo il nostro amico a quattro zampe.

Una volta aperto il trasportino all’interno dell’ambulatorio, è importante lasciare che il micio scelga da solo dove disporsi. In questo modo si sentirà più tranquillo e si ambienterà molto prima. Il veterinario potrà poi prenderlo con calma, accarezzarlo e quando possibile coprirlo con una coperta lasciando scoperta la zona del corpo da osservare.

Un ruolo importante nella gestione della visita veterinaria è sicuramente svolto dal prorpietario, che durante la visita potrà distrarre il micio con dei giochini (magari portati da casa e scelti tra i suoi preferiti) o con del cibo gustoso, con il quale poi premiarlo alla fine della visita.

Ma queste tecniche funzionano davvero? Quali accorgimenti utilizzate per portare il vostro gatto dal tanto odiato veterinario?

Fonte: ticinonline

 

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.