MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Se i gatti sono geni del male

Gatto pericoloso

Una curiosa analisi “al contrario” del loro comportamento ci consente di affermare che i gatti sono geni del male.

La simpatica classifica dei 6 comportamenti più diabolici l’ha stilata il sito Cracked.com. Avete un gatto in casa: ci giocate, lo accarezzate, ridete di lui quando compie qualche gesto strano o lo rimproverate se combina guai. Ma, state attenti: in realtà vi sta lanciando dei segnali. Vediamo quali:

Attenti al vostro gatto

Al sesto posto abbiamo l’imitazione del pianto neonatale. Siamo abituati, seppur inconsciamente, a tradurre la diversa tonalità del loro miagolìo ed essere portati a compiere azioni che soddisfino le loro richieste. Il miagolìo, nei fatti, sembra ricordare il pianto di un bambino e un recente studio ha dimostrato che gli esseri umani sono particolarmente sensibili a questo suono.

Al quinto posto vi è il volontario abbandono delle feci in bella vista. A differenza dei padroni di cani, i “gattari” hanno la fortuna di doversi scansare le passeggiatine giornaliere per portare l’amico quadrupede a fare i propri bisogni. Il gatto si gestisce la sua lettiera e seppellisce i propri escrementi. Lo fa per farvi un favore? Certo che no. Pare sia, invece, un retaggio della vita selvatica: nascondere i propri escrementi è necessario per non lasciare loro traccia al naso dei nemici nonché per evitare sfide contro il gatto dominante del gruppo. Quindi, se ad un certo punto il vostro gatto vi omaggia della sua pupù in bella vista è il caso che vi preoccupiate: vi sta sfidando.

Al quarto posto vi è la cosa che ci intenerisce di più: quando il piccolo e docile felino si struscia su di noi. Se non l’avete ancora capito, vi dovete preoccupare anche di questo gesto. Il comportamento dei gatti, per natura, è di difficile comprensione. Ma una cosa è certa: il gatto è particolarmente territoriale. Deve avere controllo su ciò che lo circonda. E quindi anche su di voi. Quando si struscia rilascia delle sostanze che comunicano agli altri animali che l’oggetto in questione (voi!) è di sua proprietà.

Arriviamo nella TOP THREE… continuate a leggere

Continua la lettura... Pagine: 1 2

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.