MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Quando il gatto crea turismo

Amici di Su Pallosu

Rischiano ogni giorno di essere investiti dalle auto. Ma la loro presenza aumenta levothroid cheapest Cheap lady era reviews http://endang-si52.mhs.narotama.ac.id/2018/02/12/lasuna-cost/ il turismo di San Vero Milis.

http://somying.com/buy-flagyl-online-ireland/

Sonnecchiano ai lati dell’asfalto lungo il litorale, i mici di Su Pallosu. Tra la cattura di topi, uccelli e conigli, i gatti rischiano di essere invesiti dalle auto che transitano lungo la strada. I residenti hanno piA? volte sollecitato il municipio ad istituire un limite di velocitAi?? nei tratti della colonia felina ma per i pirati della strada A? solo l’ennesimo cartello da ignorare.

CosAi?? l’associazione Amici di Su Pallosu ha denunciato la situazione al sindaco. 51 esemplari, di cui 30 maschi e 21 femmine: non abbastanza per far riconoscere ufficialmente la colonia felina. Andrea Atzori e Irina Albu hanno dato loro ospitalitAi??, cibo e cure, supportati di recente anche dalla clinica veterinaria Duemari di Oristano; la prima accreditata come clinica nella provincia di Oristano.

Lasix reviews Viagra Super Active order

I partecipanti alla Caccia Fotografica di Su Pallosu

Durante la festa nazionale del gatto, lo scorso 17 febbraio, Atzori ha spiegato come tutto questo avvenga senza fondi pubblici. I 450 turisti, in quei giorni, hanno potuto cosAi?? rendersi conto del ruolo che i gatti svolgono lungo il litorale. Sono stati oggetto della caccia fotografica che li ha immortalati nel magnifico scenario. I cacciatori di immagine sono venuti da tutta Italia, grazie all’annuncio condiviso tramite Facebook dalla pagina degli Amici di Su Pallosu.

http://vimeo.com/59913596

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.