MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Quali piante creano intossicazione ai gatti?

Gatto con fiore

La primavera è finalmente alle porte. E purtroppo lo è anche il pericolo di intossicazione per i nostri gatti causato da alcune piante, all’apparenza innocue, che per loro possono essere estremamente pericolose.

Questo è infatti il periodo dell’anno in cui amiamo riempire i nostri terrazzi di piante e fiori colorati e circondarci dei loro profumi.  Ma se abbiamo dei gatti che girano per casa dobbiamo stare molto attenti. Questi animali infatti sono particolarmente attratti dall’erba, che tendono ad ingerire regolarmente. Quindi se non siamo sicuri che le piante che abbiamo sui nostri balconi e nei nostri appartamenti siano assolutamente sicure per i nostri mici, posizioniamole in luoghi a loro inaccessibili.

I principali sintomi da avvelenamento e intossicazione sono salivazione eccessiva, vomito, starnuti ripetuti, tosse continua, sintomi di soffocamento, ulcere diffuse su lingua, bocca e narici, collasso, convulsioni e spasmi, irrigidimento ed emorragie.

In presenza anche solo di alcuni di questi sintomi, o se si è assistito all’ingestione di piante potenzialmente pericolose, è opportuno avvisare immediatamente il veterinario.

Le conseguenze dell’ingestione di queste piante infatti possono essere di diversa gravità (a seconda della quantità e della parte di pianta ingerita) e portare in alcuni casi anche alla morte.

Alcune piante producono solo effetti locali (gonfiore, irritazione, dermatiti ecc.), altre provocano invece intossicazione generale dell’organismo.

Ecco quindi le piante da tenere lontane dai nostri a-mici:

Gigli

gigli-bianchiSono altamente tossici per i gatti. L’ingestione anche di una quantità molto piccola di questa pianta può provocare in breve tempo gravi danni renali. È fondamentale quindi il tempestivo intervento del veterinario. I sintomi che si presentano a pochi minuti dall’ingestione sono vomito, letargia e mancanza di appetito.


Marijuana

marijuanaLa sua ingestione può provocare depressione del sistema nervoso centrale, incoordinazione, vomito, diarrea,  eccessiva salivazione, tachicardia, convulsioni e coma.


Palma ornamentale (Cycas Revoluta)

cycas.revolutaTutte le parti della pianta sono estremamente velenose ma la maggior parte delle tossine sono concentrate nei semi. I sintomi da ingestione sono vomito, diarrea, depressione, convulsioni e insufficienza epatica.

Continua la lettura... Pagine: 1 2 3 4 5 6

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.