MauLin

La filosofia dei cat-blogger

PerchAi?? i gatti amano la tastiera del pc?

tastiera

Vi siete mai chiesti perchA? i gatti adorano cosAi?? tanto la tastiera del pc? acquire estrace
Se avete un gatto vi sarAi?? sicuramente capitato di dover spesso condividere con lui la tastiera del vostro pc.Ai??In Giappone, hanno voluto indagare questa strana passione felina, analizzando le abitudini di 126 gatti.

Dall’indagine sono emerse svariate ragioni di Buy cannabidiol cost questo “amore”, ma due sono quelle probabilmente piA? plausibili.

La prima A? il calore. I gatti infatti amano i luoghi caldi e temperati e quindi il calore prodotto dal laptop durante il suo utilizzo diventa un invito al quale il micio davvero non sa resistere.

Questa motivazione risulta essere forte se ovviamente si Viagra Professional purchase http://elsaroma.it/cheap-omnicef/ sta utilizzando un pc portatile.

Nel caso invece la tastiera sia esterna al computer, la cosa che attrae piA? di tutte il nostro amico pelosetto A? il massaggio prodotto dai tasti in base al movimento del suo corpo. I tasti che si sollevano e si abbassano infatti, ricordano al gatto le carezze di un umano.

http://www.youtube.com/watch?v=QKcBcW_Lqds

Una terza motivazione all’interesse dei gatti per le tastiere, meno rilevante ma comunque interessante, A? il movimento. Il gatto A? attratto dal movimento frenetico delle dita sulla tastiera. Ed A? proprio per questo che la maggior parte delle volte il felino si fionda sul pc mentre siamo intenti a scrivere (magari anche qualcosa di “importante”). Inoltre, i tastini somigliano molto a delle prelibate prede da catturare.

Quindi se avete un gatto rassegnatevi… dove c’A? una tastiera ci sarAi?? sempre un predatore http://www.hisark.com/nasonex-cost-canada/ in agguato :)

malegra cheap

Fonte: Kotaku.com

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.