MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Le città dei gatti

citta-gatto

Siete veri amanti dei gatti? Allora potreste voler scoprire le città dei gatti adatte a voi.

RocketNews24 ha infatti raccolto una simpatica galleria fotografica di alcune città del mondo a “misura di gatto”. Mete che potrebbero interessarvi per incontrare i felini del luogo oltre che scoprire nuovi posti.

Cat Flower Garden, Taiwan

Si inizia dal Cat Flower Garden, a Taiwan, uno dei più antichi e noti cat-café. Aperto dal 1998 vi consente di pranzare con la compagnia di simpatici mici. Restando in zona, possiamo fare due passi nel tempio taoista I Tien Palace dove numerosi gatti vi accompagneranno lungo il percorso.

Se invece preferite fare un salto nel Laos, potrete raggiungere il quartiere di Luang Prabang che, tra strade di ristoranti all’aperto e caffetterie, ospita quello che viene definito “un paradiso felino”.

Wat Arun, Thailand

Spostiamoci in Thailandia e, per la precisione, nel tempio buddista di Wat Arun. Qui i gatti sono tenuti in grossa considerazione: uccidere un gatto è come uccidere un monaco. Storicamente partecipano anche alle cerimonie di nascita dei bambini, assieme ad una pietra e una zucca. L’augurio è che il neonato possa crescere saggio come il gatto, duro come la pietra e “di testa” come la zucca. Allontanandovi dalle statue di Budda, potete raggiungere il Royal Cat Park dove incontrerete i gatti dalle grandi orecchie che hanno tenuto compagnia la famiglia reale Thai per più di un secolo e mezzo.

Istanbul, Turkey

In Turchia, invece, giungendo ad Istanbul potrete scoprire come i gatti non vivono solo per strada ma anche nei negozi. Non solo bar e caffetterie, quanto qualsiasi punto di vendita: è abitudine, infatti, lasciare fuori dai negozi delle porzioni di cibo. Armatevi dunque di macchina fotografica: sarete sommersi da foto con gatti :)

Gatti di compagnia si incontrano anche a Marrakesh, in Marocco, dove svolgono anche funzioni di caccia-topi. Così come a Meteora, in Grecia, dove passeggiando tra i monasteri potrete notare numerosi abitanti felini che non sembrano essere distratti dalla presenza degli umani.

State Hermitage Museum in St. Petersburg, Russia

Se avete pensato che i gatti meriterebbero di avere un museo tutto per loro, ecco che a San Pietroburgo potrete vedere il vostro desiderio realizzato. Lo State Hermitage Museum, infatti, ospita un’importante colonia felina la cui storia sembra risalire a Elisabetta di Russia che li aveva introdotti “a corte” per allontanare i topi, facendoseli consegnare direttamente dal Kazan, dopo un viaggio di ben 1500 km.

In Belgio i gatti sono così al centro dell’attenzione da dedicare loro il festival “Kattenstoet“. Ad Ypres, infatti, ogni tre anni nel corso della seconda domenica di maggio, si svolge una parata in cui le persone si vestono da gatti. Il corte rievoca una tradizione del Medioevo in cui i gatti (simbolo del male e della stregoneria) furono gettati dalla torre del Cloth Hall.

E se queste mete non vi bastano, sappiate che potete raggiungere anche l’America Centrale dove, tra le Honduras, il Cile, Cuba ed El Salvador, potrete soddisfare il vostro piacere di essere accolti dalle città dei gatti.

Fonte: RocketNews

Categoria: Miagolii Tags: , , ,

1 commento.


  1. Fitopets scrive:

    Bellissimo articolo, grazie! Aggiungerei Dubrovnik, il centro storico, in Croazia. Si vedono gatti dappertutto e niente cani, forse perchè non ci sono parchi o boschi nelle vicinanze?

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.