MauLin

La filosofia dei cat-blogger

La nascita del gatto Manx

il gatto manx

I gatti sono sempre stati considerati animali affascinanti e misteriosi. Non stupisce quindi l’enorme numero di leggende e storie che li riguardano.

Alcune di queste raccontano la nascita del gatto di razza Manx.

La leggenda infatti lo vuole addirittura sull’Arca di Noè insieme agli altri animali salvati da quest’ultimo dal Diluvio Universale.

In realtà questa razza si è originata intorno al XVIII secolo, proprio sull’isola di Man, da cui il nome, situata tra l’Inghilterra e l’Irlanda.

Il gatto Manx ha subìto nel tempo una mutazione genetica che lo ha privato della coda, anche se ne esistono alcuni esemplari con una coda molto piccola, quasi un “moncone”, e altri ancora con una coda quasi normale.

Questo tipo di razza ha un pelo molto soffice e una vaga somiglianza con il coniglio, che ricorda anche nel modo di camminare, ondeggiante e saltellante.

Una delle leggende più affascinanti che lo riguarda narra che quando Noè fece salire gli animali sull’Arca per salvarli dal diluvio, una coppia di gatti arrivò in ritardo, quando le porte della nave stavano quasi per chiudersi. Riuscirono a salire ma le loro code rimasero incastrate e furono tagliate via.

Una variante di questa leggenda racconta che la coda gli fu strappata via con un morso da un cane, sempre mentre si trovavano sull’Arca, e che i gatti per la vergogna di non avere più la coda e non volendo farsi vedere in quello stato, si gettarono in mare e nuotarono fino a raggiungere l’isola di Man, dove si stabilirono e da cui presero il nome.

Esemplari di gatto Manx

Esemplari di gatto Manx

Esistono numerose altre storie che riguardano questo splendido micio, ma leggende a parte si può dire che il Manx è un gatto molto socievole, con un carattere quasi “canino”. Adora infatti il padrone e lo segue dovunque. Non disdegna però anche le altre persone con le quali va quasi sempre d’accordo. Adora riportare indietro gli oggetti che gli vengono lanciati, seppellire i giocattoli e inoltre “ringhia” quando avverte qualche pericolo.

Ma da buon gatto, adora anche starsene al calduccio con una ciotola di gustosa pappa sempre piena, a farsi coccolare.

Categoria: Miagolii Tags: , , , ,

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.