MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Il cibo per gatti diventa extralusso… per beneficenza

Simon Rimmer e il cibo per gatti

Uno chef inglese ha preparato quello che forse può essere definito il più lussuoso cibo per gatti.

Spesso molti di noi si saranno chiesti cosa vi sia nel cibo in scatola che diamo ai nostri amati pelosetti, preoccupandoci di scegliere per loro il meglio che c’è sul mercato.

Sicuramente questa domanda non se l’è posta chi ha avuto la fortuna di poter comprare il cibo per gatti preparato da Simon Rimmer.

Il famoso chef, che conduce un programma televisivo di cucina sulla rete inglese Channel 4, ha creato, insieme ad esperti veterinari, quello che probabilmente può essere considerato il più lussuoso cibo per gatti. Tra i suoi ingredienti infatti figurano anatra arrosto, sushi di astice e caviale.

Nonostante il costo davvero alto di questo cibo, circa 30 euro a porzione, la lussuosa pietanza è andata letteralmente a ruba. Le porzioni disponibili infatti sono andate esaurite in meno di un’ora.

Oltre a voler far provare al proprio gatto un cibo tanto gustoso, la singolare iniziativa probabilmente ha avuto così tanto successo poiché aveva alla base uno scopo benefico. Il ricavato è stato infatti devoluto ad una associazione a tutela degli animali.

http://www.youtube.com/watch?v=p4v1n6pray0

Dato il successo dell’iniziativa, lo chef Rimmer ha già annunciato che sarà replicata in un prossimo futuro.

Da oggi quindi anche i gatti hanno il loro cibo extralusso ma voi lo avreste acquistato?

A proposito di cibo vi ricordiamo l’offerta esclusiva di Bauzaar per MauLin: 10 euro di sconto sull’acquisto del cibo per i vostri amici a quattro zampe. Scoprite come!

Fonte: Mirror.co.uk

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.