MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Gatto torna a casa dopo l’uragano

Il gatto Porsche

A? accaduto nel New Jersey dove il gatto Porsche torna a casa dopo l’uragano http://vykupmercedes.ru/order-lady-era-side/ Sandy.

Aveva comprensibilmente e tristemente perso le speranze la signora Roberts dopo che, ben sei mesi fa, aveva perso il proprio micio Porsche.

Nel corso dell’uragano Sandy, la casa di Roberts aveva perso acqua, luce e gas. Da qui la necessitAi?? di dover andar via con un gommone, assieme alla figlia e ai suoi due gatti: Diva e Porsche. levothroid buy Buy synthroid mexico Direzione Point Pleasant, nel New Jersey, dalla sua figliastra.

Dopo la prima settimana nel nuovo appartamento, Roberts non trova piA? il suo micio dagli occhi verdi. Porsche A? un gatto molto nervoso e il nuovo appartamento unito ai rumori dei generatori di corrente nonchAi?? il frastuono delle persone in strada che riparavano i danni seguiti alla tempesta, lo avranno fatto spaventare.

La distanza tra il punto in cui Porsche si A? perso e quello dove A? stato ritrovato

Al momento di cambiare casa, Roberts era molto dispiaciuta di doversene andare senza il suo micio. Pregava ogni sera San Francesco e Sant’Antonio affinchAi?? vegliassero su Porsche anche perchAi?? non era provvisto di alcun sistema di identificazione.

Il destino inoltre contribuisce ad aumentare il dolore della padrona che a causa di un indicente in strada, perde anche l’altro suo micio, Diva.

Il tempo passa e Roberts torna alla sua casa a Chadwick Island dove zyban online decide di adottare un nuovo gatto, Riri: e, quasi come fosse un riscatto, alla doppia perdita si sostiuisce la doppia gioia. Un nuovo micio e il ritorno di Porsche.

Viagra Professional online

http://www.youtube.com/watch?v=yyFDgBvDpRg

Quasi come se nulla fosse successo, Porsche A? tornato come se n’era andato: al momento del pranzo.

Fonte: ABC News

http://brfpiloten.se/?p=4272

Categoria: Miagolii Tags: , , , , ,

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.