MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Gatto investito agonizza per ore tra l’indifferenza generale

gatto investito

Quella di Romeo è purtroppo l’ennesima storia di indifferenza verso gli animali.

E, in questo caso, verso un gattino lasciato ad agonizzare, lungo il ciglio di una strada, per circa dieci ore. Lo sfortunato gatto è stato investito qualche giorno fa da un’auto che viaggiava a forte velocità, mentre attraversava via Camesena a Roma, in zona Portonaccio. Purtroppo però, come capita sempre più di frequente, il conducente del veicolo non si è fermato a soccorrere il micio, che è rimasto ad agonizzare per ore tra l’indifferenza dei passanti.

Romeo, questo il nome che gli è stato dato, riusciva ad emettere solo un debole miagolio e a muovere lentamente una zampina, mentre tutto intorno a lui si muoveva invece freneticamente.

Via Camesena infatti è una strada molto frequentata, trovandosi anche poco distante dalla stazione Tiburtina. Nessuno però aveva tempo di fermarsi a prestare aiuto a quell’esserino sofferente, la cui vita poteva spegnersi da un momento all’altro tra l’indifferenza generale. In molti avranno pensato “è solo un gatto”, tantissimi altri probabilmente non avranno neanche soffermato lo sguardo per un secondo sul povero Romeo.

Trascorrono così le ore, fino a quando un uomo si accorge del piccolo e cerca subito il modo di prestargli aiuto. Si reca allora al più vicino gabbiotto dei vigili urbani chiedendo aiuto, ma ahimè, la macchina burocratica è più forte del cuore e dei sentimenti. I vigili infatti non possono prestare soccorso al malcapitato micio fino alle ore 8.30 della mattina successiva, quando riapriranno gli uffici competenti che potranno organizzare i soccorsi.

Quell’uomo però un cuore ce l’ha e non abbandona il micio nemmeno per un istante, sussurrandogli parole dolci per calmarlo. Attira attorno a sé altre persone e finalmente il muro dell’indifferenza vede cadere qualcuno dei suoi mattoni.

I soccorsi però non arrivano e l’uomo, che però non ha voluto rivelare il suo nome, sempre più disperato per la sorte di Romeo, decide di metterlo in una scatola e di portarlo al più vicino veterinario. Nel frattempo lo raggiunge per strada anche l’ambulanza veterinaria della Asl, finalmente avvertita dai vigili urbani.

Grazie al “suo angelo custode”, ora il piccolo Romeo è per fortuna ricoverato presso il punto di Primo Soccorso della Muratella, ancora in prognosi riservata anche se le sue condizioni sono migliorate. Il gatto investito, dice la dottoressa Daniela Traversa, responsabile del pronto soccorso, ha riportato un trauma posteriore, un trauma cranico, e probabilmente anche una frattura del bacino.

Centinaia le e-mail e le telefonate di solidarietà, tra le quali anche quella dell’attrice Lea Massari, amante degli animali e soprattutto dei gatti.

Romeo è uno dei gatti della colonia felina di via Camesana ed ha sempre vissuto libero per strada. Intanto sta ricevando le cure dei medici veterinari e in seguito si deciderà se darlo in adozione oppure farlo tornare nella sua colonia.

Non ci resta che augurare a Romeo buona fortuna!!!

Fonte: ilMessaggero

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.