MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Come rendere felice il gatto con i giochi fai da te

irresistible-ball-9

Come realizzare giochi per i nostri amati gatti con materiali riciclabili e a costo zero.

I nostri gatti adorano giocare. Quante volte li abbiamo beccati a saltare nelle scatole di cartone lasciate in giro per casa, a rincorrere rotoli di carta igienica, o a srotolare gomitoli di lana presi dal cestino del cucito che la nonna ha distrattamente lasciato aperto?

Inoltre, invogliare i nostri gatti al gioco è fondamentale perchè gli permette di sviluppare quella capacità di cacciare le prede e di conseguenza mantenersi in forma, che altrimenti gli verrebbe a mancare data la vita sedentaria che in genere conducono i felini che vivono in casa.

Allora perchè non provare a realizzare per i nostri amati pelosetti dei giocattoli fatti in casa, magari con materiali semplici e di riciclo? Loro saranno sicuramente felici e noi avremo risparmiato anche qualche soldino, che di questi tempi non guasta.

Partiamo con un bellissimo castello realizzato con scatole di cartone. Anche se a prima vista può sembrare difficile da costruire, questa splendida casetta vi richiederà davvero pochissimo tempo. Basterà munirsi di due scatole di media grandezza (ovviamente potete basarvi sulla fisicità del vostro gatto) ed incollarle una sopra l’altra facendo combaciare la base di entrambe. Con un pennarello potrete poi disegnare le porte e le finestre, della forma e della grandezza che più vi piace, e ritagliarle. Per dare infine alla vostra opera un tocco personale, potete anche divertirvi a dipingere le pareti esterne con dei colori atossici.

castello-gatti

Sempre restando in tema di scatole, un’altra idea davvero interessante è quella della scatola cucù. Per la realizzazione di questo gioco davvero irresistibile basterà una scatola quadrata alla quale praticheremo fori abbastanza grandi da permettere al micio di infilarci la zampina. Basterà poi far sbucare fuori una piccola preda applicata su di una bacchetta per vedere gli occhi del nostro gatto brillare di felicità.

Una variante ugualmente divertente della scatola cucù è quella realizzata con dei rotoli di carta igienica fissati tra di loro con del nastro adesivo. Anche in questo caso il divertimento è assicurato.

Utilizzando sempre dei rotoli di carta igienica o di carta assorbente da cucina finiti, possiamo realizzare una splendida pallina con sorpresa. Basterà ricavare degli anelli dal rotolo di carta e incastrarli uno nell’altro. Inserendo all’interno della pallina così ottenuta delle crocchette, renderemo il gioco molto più gratificante. E state certi che il vostro micio ci giocherà fino a quando il croccantino-preda non  sarà suo.

irresistible-ball-9

In alternativa, se per caso vi ritrovate in casa dei tappi di sughero magari recuperati dalle bottiglie di vino aperte durante una cena con gli amici, potete realizzare delle splendide prede. Forate il tappo con un cavatappi e fate passare attraverso il foro due o tre nastri o scampoli di stoffa tagliati a striscioline. Lanciate poi i tappi sul pavimento. I tappi rotoleranno in giro per la felicità del vostro micio.

tappi_sughero

Ovviamente di idee carine ed originali in Rete se ne trovano tantissime, noi ve ne abbiamo suggerite solo alcune. Quindi se vi è già capitato di realizzare giochi fai da te per i vostri gatti o se avete intenzione di farlo presto, mandateci le foto delle vostre opere, saremo felici di pubblicarle su Maulin.it ;)

Fonte: www.greenme.it, www.friskies.it

Categoria: Miagolii

1 commento.


  1. Federica scrive:

    Ciao, ho fa poco adottato un gattino visto su internet (per la precisione qui http://www.dbannunci.it/cat-15_Annunci-gatti ..inserisco il link per chi stesse cercando un nuovo amico !)
    Ottimi i consigli per i giochi fai da te, ti consiglio di aggiungere una semplice pallina di stagnola, da schiacciare un po’ onde evitare che la strappino.. un gioco semplice e con poca spesa ;)

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.