MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Come mai i gatti bianchi spesso sono sordi?

gatto-bianco

I gatti sono spesso soggetti a sordità, dovuta a paologie di varia natura e che può essere legata all’età molto avanzata o ad origini genetiche.  Quando però la sordità colpisce i gatti con il mantello bianco, essa è per la maggior parte delle volte ascrivibile alla presenza del gene “W” (White).

Questo gene, trasmissibile per via erditaria, può essere presente sia nei gatti di razza pura sia negli incroci, ma è molto meno probabile ritrovarlo nei mici il cui mantello bianco presenta qualche sfumatura di altro colore o anche solo minuscole macchie nere.
La sordità dovuta alla presenza del gene “W”, in genere, colpisce i gatti fin dalla nascita e la possiamo riscontrare soprattutto negli animali con gli occhi blu in quanto, questo tipo di gene, è responsabile anche della mancata pigmentazione del mantello del micio e in alcuni casi di quella dell’iride.

Ma non è detto che tutti i gatti dallo splendido mantello candido e dai meravigliosi occhi blu siano sordi. La sordità di cui stiamo parlando potrebbe anche caratterizzare gatti con gli occhi verdi, gialli o misti. E non è neanche detto ovviamente che tutti i gatti bianchi siano sordi.

Prendere comunque con sé un animale che presenta questo tipo di disabilità può spaventare molto. Spesso non si sa infatti come approcciarsi all’animale o come questi possa riuscire a condurre una vita normale.

Ma a rassicurarci ci pensano gli esperti.

È bene sapere infatti che i gatti sordi, tendono a sviluppare in maniera esponenziale tutti gli altri organi di senso, come la vista e l’olfatto. E, come un gatto normale, possono percepire la presenza di una preda e riuscire agilmente a catturarla. Inoltre, bastano dei piccoli accorgimenti per permettere al micio di sentirsi a suo agio in casa e di non correre pericoli.

Ovviamente quando ci avviciniamo per accarezzarlo dobbiamo assicurarci che ci abbia visto e che si sia accorto della nostra presenza per non spaventarlo inutilmente e inoltre dobbiamo cercare di fare in modo che non si allontani da casa e che non esca all’aperto, quantomeno da solo, poiché potrebbero non percepire l’avvicinarsi di un’auto o di un cane.

È vero che i gatti con disabilità hanno bisogno di molta più cura ed attenzione, ma sicuramente sapranno ricambiarci con tanto tanto amore. Quindi se ne avete la possibilità e lo fate con il cuore non abbiate paura ad adottarne uno, renderete lui felice e la vostra vita sarà molto più ricca.

)

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.