MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Come e perché abbracciare un gatto

abbraccio-gatto

Scopriamo come e perché abbracciare un gatto, grazie alla giornata mondiale “Hug Your Cat Day”.

Ogni nazione lo festeggia in giorni e mesi diversi. Chi in Maggio, chi in Giugno. Ma in qualsiasi data essa si svolga è sempre la Giornata dell’Abbraccia il tuo gatto. Scopriamo come festeggiare a modo!

I gatti preferiscono compiere il primo passo nell’approccio con l’essere umano, piuttosto che essere “approcciati”. Il modo migliore per conquistare un gatto è assumere un atteggiamento di indifferenza. Come nei flirt tra umani, “in amor vince chi fugge”. I gatti puntano molto sul senso dell’olfatto tant’è vero che nelle loro pratiche di accoppiamento, emanano un profumo che agisce come richiamo. Una leccata e una strusciata con la testa verso il corpo dell’uomo è evidente segno di affetto da parte del felino.

Avviato l’approccio bisogna passare al contatto, con delicati massaggi attorno alle orecchie. Alcuni gatti apprezzano anche massaggi sotto il mento. Il “tocco T” (la T sta per Tellington, l’ideatrice di questa tecnica) è una forma di massaggio circolare per rilassare gli animali, siano essi gatti o cavalli. La pratica è abbastanza semplice come potete vedere dal video che segue ma è necessario ricordarsi che ogni gatto fa storia a sé e quindi potrebbe preferire tecniche diverse. Inoltre la tolleranza da parte del soggetto può essere diversa e se notate che il micio inizia a sbattere la coda è il caso che interrompiate il tutto e lo lasciate libero.

Vi sono gatti che preferiscono accoccolarsi sulle spalle dei padroni, altri sulle gambe come un bambino. A proposito di bambini, prestate attenzione quando lasciate il vostro micio a contatto con loro. Per i piccoli i gatti sono come delle bambole e potrebbero essere infastiditi più del dovuto.

Abbracciare il gatto darà quindi sollievo a lui ma anche a voi. Oltre alla ron-ron terapia di cui vi abbiamo già scritto, l’abbraccio con un gatto può abbassare la pressione del sangue e migliorare l’umore. Avere un gatto in casa è sempre un’emozione e un salva-vita: la loro presenza è eccitante e stimolante. Non è un caso che alcune delle più importanti menti nella storia amassero i gatti.

E voi, certo non siete da meno. No?

Fonte: TahoeDailyTribune

Categoria: Miagolii Tags: , ,

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.