MauLin

La filosofia dei cat-blogger

18 uccelli muoiono ogni anno per colpa di un gatto

Una potenziale vittima dei gatti

Eh si… li dobbiamo difendere ma quando A? troppo A? troppo. Secondo un recente studio inglese, infatti, i nostri cari felini uccidono – in media – diciotto uccelli all’anno http://youth-4-elbe.org/?p=2407 . La particolare ricerca A? stata svolta dalla Dott.ssa Rebecca Thomas che, in un recente paper basato sulla sua ricerca di dottorato ha osservato e studiato i gatti della sua cittAi??. Il fine era individuare quanti uccelli trasportavano le loro vittime a casa. Lo studio, dal titolo Spatio-Temporal Variation in Predation by Urban Domestic Cats (Felis catus) and the Acceptability of Possible Management Actions in the UK, ha rivelato che solo il 20% dei gatti porta in casa quattro o piA? animali morti ogni anno. Si evidenzia perA? come sia solo una piccola parte dei felini ad essere responsabile della maggior parte delle “stragi”.

La presenza dei gatti nei centri urbani rischia cosAi?? di mettere in serio pericolo le specie volatili autoctone nonchAi?? l’ecosistema naturale del Regno Unito.

Tra le soluzioni per evitare tale devastazione vi A? l’allontanamento dei gatti con i rispettivi proprietari dalle aree ecologicamente sensibili; oppure dotare i felini di campanelli prednisone without prescription che gli impediscano di fatto l’aggressione. Non manca, seppur in minore percentuale (16%), chi ha dichiarato che la soluzione potrebbe consistere nello stabilire un coprifuoco durante le ore del giorno.

Certo, a guardare il video che segue non Viagra Sublingual online Buy nasonex online ci sentiamo di dare proprio torto ai felini inglesi :)

viagra without prescription

http://columnu.com/archives/10992

http://www.youtube.com/watch?v=nrdWMtjKSXc

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.