MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Merlin Christmas

Merlin e il suo amico albero

Parto da questo presupposto: secondo me, Natale è il periodo preferito per i nostri amici felini. Potrete vedere nei loro occhietti curiosi la gioia, il divertimento e l’euforia nel momento in cui si iniziano ad aprire gli scatoloni in cui sono riposte le cianfrusaglie natalizie.

Iniziamo dal presepe, con i pastori da mordere e rosicchiare, per arrivare ai gingilli sparsi per casa con cui giocare e… l’albero, soprattutto l’albero! Ecco, l’albero di Natale è il loro “nemico” numero uno, da annientare, da eliminare, insomma da far cadere in tutti i modi possibili ed immaginabili.

Le palline lucenti, le lucine colorate, i festoni da tirare, tutte tentazioni a cui un gatto non sa resistere.

Merlin, ovviamente non è da meno, tant’è che a casa mia l’albero viene letteralmente legato alla porta. Nonostante ciò è sempre in bilico, e viviamo con l’incubo che possa cadere da un momento all’altro (cosa che tralaltro è già capitata, con annessa rottura delle campane di vetro di mia madre).

Per questo voglio darvi alcuni piccoli consigli utili che sto sperimentando:

  1. Non posizionate alcun tipo di addobbo nella parte bassa dell’albero. Lo so, è antiestetico, ma almeno eliminerete tentazioni a portata di zampa.
  2. Uno dei metodi migliori per tentare di salvaguardare almeno l’integrità fisica dell’albero è quello di spargere sui rami un po’ di limone, di mandarino o qualche altra sostanza poco apprezzata dai gatti. In vendita vi sono anche dei repellenti adatti a questo scopo, utili per proteggere anche poltrone e divani, tuttavia anche col semplice odore di limone o mandarino si possono riscontrare sensibili miglioramenti!
  3. Incollate con il Super Attack i poveri pastori, le caprette, e gli alberi alla base del presepe!
  4. Non acquistate oggettistica di vetro: finirà sistematicamente sul pavimento… rotta! Per una strana legge felina, quanto più un personaggio dei pastori è costruito in materiale fragile e/o prezioso, tanto più viene visto dai nostri amici come un antagonista da annientare.

Nel malaugurato caso in cui il micio faccia qualche danno, anche irreparabile, ricordiamoci che per loro è tutto un gioco e che quindi arrabbiarsi o, peggio ancora, punirlo non può sortire alcun effetto: è compito nostro cercare di ridurre al massimo i rischi di danneggiamento, dunque non possiamo prendercela con loro :-)

 

 

 

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.