MauLin

La filosofia dei cat-blogger

Antonella e un grande amore: i suoi gatti

155656_1672134732267_4180092_n

Alle simpaticissime e bravissime cat-blogger di Maulin si aggiunge Antonella. Anche lei adora i suoi gatti e anche lei ci racconterà cosa si prova a condividere la vita con questi splendidi animali. E allora scopriamo chi sono Merlino, Phoebe e Puck… ;)

“Chi non ha un gatto non può capire.”

Di solito questa è la risposta che regalo a chi mi dice che è assurdo tenere tre gatti in casa. Certo, se poi mi ritrovo a parlare con chi invece di gatti ne capisce o ci convive quotidianamente, allora può succedere che sottolinei il tutto con un

“quel cretino ha detto che è assurdo vivere con dei gatti in casa”.

Considerato che convivo con loro da quando ho memoria, si capisce come mai mi stiano tanto a cuore questi splendidi felini domestici.
Avrei voluto prendere in eredità i gatti con cui ho condiviso ben 23 anni della mia vita ma, anche se credo che siano immortali, Micia, Piccolo e Leo mi hanno lasciata ancor prima che mi trasferissi da Napoli, la mia città natale, a Palermo la mia città attuale; certo non ero sola, certo non è stato facile convincere quello che è ora il mio ex marito a dover sopportare la mia decisione di adottare prima uno, poi due e poi tre gatti, ma ora mi ritrovo coi miei tre tesori dai quali, perché dovrei, non riesco a separarmi.

Ecco una foto di Merlino, Phoebe e Puck

Ecco una foto di Merlino, Phoebe e Puck

  • Merlino nato nel 2004 ha il carattere e l’aspetto da classico gatto quindi sfuggente, superiore, elegante, coccole solo quando vuole lui e generalmente solo per ricevere in cambio cibo, dispettoso ma conscio di essere un bellissimo micio nero;
  • Phoebe, nata nel 2005 è un tornado, allegra, divertente, dalle mille espressioni, dolce, chiacchierona (si annuncia sempre quando sta per entrare in una stanza con un adorabile “prumiau“), dorme sul mio collo, ogni notte, estate ed inverno.
  • Gattone massiccio ma con un cuore nemmeno paragonabile alla sua stazza, tra tutti i gatti con cui ho avuto l’onore di condividere la mia vita devo dirlo, Puck, anno 2006, è quello meno gatto di tutti; certo a volte si terrorizza della sua ombra, ma è l’unico che, nel corso degli anni ai gatti bisognosi e sfortunati che si sono alternati nel bagno ambulatorio, ha sempre avuto la bontà di star accanto, senza mai soffiare, ringhiare o spaventarsi, ma pronto a divertirsi e a coccolare. Non rendendosi conto della sua stazza, quando ha gli attimi di follia con Merlino e Phoebe, tende a sbattere ovunque, meno male che i mobili, nel mio micro-monolocale, sono di quelli antichi, resistenti.

Ecco, questa sono io Antonella, servitrice di tre mici, simil scrittrice, simil cuoca, 38 anni, vegetariana. Nei prossimi post vi racconterò altre simpatiche storielle dei miei tre amori inseparabili.

***

Se anche voi volete diventare cat-blogger, basta inviare una mail nella quale ci raccontate le storie dei vostri amici pelosetti. Saremo felici di pubblicarle sul nostro sito… ;)


Nessun commento.


  1. Daniele scrive:

    Volevo suggerire, se consentito, una nuova applicazione dedicata ai cuccioli di ogni razza e specie:
    http://www.socialpuppies.it/
    Grazie per la disponibilità

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.