MauLin

La filosofia dei cat-blogger

L’asma felina incontra la medicina cinese

gatto asma

La Dott.ssa Laura Romanò, ci spiega che cos’è l’asma felina e come curarla con la medicina cinese, riducendo in questo modo i rischi legati alla somministrazione dei farmaci tradizionali.

L’asma felina è una malattia cronica delle piccole vie aeree (bronchioli) del gatto. È una patologia conosciuta anche come bronchite cronica o bronchite allergica. Questi sinonimi sono dovuti alla multifattorialità  della patologia, ma quello che è certo è che le vie aeree rispondono alla presenza di un agente irritante contraendo la muscolatura liscia al fine di bloccarne la penetrazione nel polmone, con conseguente aumento della produzione di muco per intrappolarlo ed espellerlo poi attraverso la tosse.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese Veterinaria (MTCV) l’asma ha origine da un’insufficiente apporto energetico all’organo Polmone che comporta un deficit dell’energia protettiva, la Wei Qi,  permettendo l’ingresso degli agenti patogeni esterni e la manifestazione dei sintomi acuti.

Durante gli episodi di riacutizzazione dell’asma felina, l’agopuntura può aiutare a ridurre il processo infiammatorio che si instaura a livello di alte vie respiratorie mediante l’introduzione di aghi in punti locali quali LI 20 (Yingxiang) ai lati delle narici. Attraverso il rilascio di neurotrasmettitori quali neuropeptidi oppioidi, catecolamine, sostanza P, etc, l’agopuntura permette di ridurre i dosaggi dei farmaci convenzionali somministrati per la terapia dell’asma felina, quali antinfiammatori, broncodilatatori e cortisonici nei casi più gravi. Questo fattore permette anche di ridurre gli effetti collaterali della somministrazione prolungata di farmaci appartenenti a tali categorie.

Più in generale il trattamento di agopuntura è mirato a tonificare il Polmone, trattando il deficit energetico. Da questo importante organo viene distribuita energia anche in tutto l’organismo e non solo alle vie respiratorie, quindi è essenziale tonificarlo. Si utilizzano a questo scopo punti generali  quali BL13 (Feishu) e BL23 (Shenshu) che apportano energia yang al Polmone e al Rene. Per placare la tosse si utilizzano punti locali quali CV23 (Lianquan) localizzato a livello della gola. Quando sono presenti crisi dispnoiche gravi, si ricorre anche all’infissione di punti extrameridiano, Xuetang, localizzati in corrispondenza dell’apice del setto nasale.

Continua la lettura... Pagine: 1 2

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.