MauLin

La filosofia dei cat-blogger

L’alimentazione del gatto

Cibo per gatti

Il gatto A? un carnivoro in senso stretto, ma ciA? non significa che la sua alimentazione debba essere basata esclusivamente su carne o pesce.

Le proteine di origine animale sono sicuramente basilari, ma vanno associate anche a fibre, vitamine e minerali. Unai??i??alimentazione bilanciata scongiura problemi di accrescimento e sviluppo, e diminuisce lai??i??incidenza di gravi problemi di salute come calcoli urinari o cistiti ricorrenti.
Scegliere un prodotto di qualitAi?? significa assicurare al vostro gattino tutto ciA? di cui ha bisogno per crescere in salute; non scegliete ad occhi chiusi le grandi marche pubblicizzate ma soffermatevi sul leggere la lista degli ingredienti. malegra purchase doxycycline
Nelle crocchette da supermercato la percentuale di proteine grezze si aggira tra 3 o 4 %… il resto sono eccipienti, coloranti e ceneri, insomma nulla di veramente nutriente!

Dal momento che una http://centrodado.com/how-much-ashwagandha-should-you-take-a-day/ dieta casalinga sarebbe difficile da bilanciare, la soluzione alimentare migliore A? quella dellai??i??alimento secco. Le crocchette contengono meno del 14% di acqua e rappresentano un alimento equilibrato, completo, altamente digeribile, che garantisce al gattino tutti i nutrienti necessari alla sua crescita. Sono pratiche, facili da somministrare e dosare, e grazie alla lunga durata di conservazione sono adattissime allo stile di vita alimentare del gatto, che di norma preferisce ai???spiluccareai??? durante tutta la giornata. Durante la fase di accrescimeto A? preferibile lasciare il cibo sempre a disposizione del gattino, ma in seguito si potrAi?? abituare il micio a mangiare ad orari stabiliti, suddividendo la dose giornaliera di crocchette in due o tre pasti.
Le crocchette sono ideali anche perchAi?? tramite la masticazione il gatto si pulisce i denti ed evita un dannoso accumulo di tartaro, che si verifica molto piA? frequentemente negli animali che mangiano cibo umido.
Lai??i??alimento umido A? molto gradito al gatto, perchAi?? piA? morbido ed appetibile, ragion per cui A? consigliabile usarlo come premio, allai??i??occorrenza per somministrare medicinali, o in caso di problemi di masticazione. Nei soggetti dai gusti ai???difficiliai???, un cucchiaio di pappa umida mischiato ai croccantini rappresenta un valido aiuto!

Alcuni degli alimenti per gatti Ai??http://www.stregagatta.it

L’Acqua

http://cuzndog.mhs.narotama.ac.id/2018/02/15/is-cozaar-available-in-generic/

Sempre e comunque il gatto deve avere a sua disposizione una ciotola dai??i??acqua fresca!
Per quanto riguarda le ciotoline, prediligete la ceramica e lai??i??acciaio, soprattutto per lai??i??acqua; la plastica dopo un poai??i?? si corrode e puzza.
Unai??i??altra cosa importante da ricordare A? che gli avanzi della tavola o i bocconi ghiotti che possono provenire dalla stessa non sono adatti allai??i??alimetazione del gatto, nAi?? cucciolo nAi?? adulto. Senza poi contare il fatto che lai??i??identificazione del cibo sulla tavola con quello nella ciotola indurrAi?? il micio a chiederne continuamente durante il pasto.

Infine, ricordate che Cheap zyloprim prescribing gli alimenti per gatti si dividono principalmente per fasce dai??i??etAi?? (gattini-kitten; adult per adulti; mature o senior per gli anziani), ma ne esistono anche per esigenze specifiche (neutered o sterilize per i soggetti sterilizzati o castrati; ipoallergenici per i problemi di cute o digestione, e cosAi?? via).

SarAi?? dunque possibile individuare Red Viagra buy un alimento adatto alle esigenze del vostro micio in ogni fase della sua vita!


1 commento.


  1. [...] un’adeguata  prevenzione. Gran parte della prevenzione consiste in una maggiore attenzione all’alimentazione del micio: sembra, infatti, che il fenomeno dei pet che arrivano dal veterinario con problemi di [...]

Inserisci un commento



Cos'è Maulin

MauLin è il nome che alcuni monaci attribuirono al loro antico monastero a seguito della sua curiosa particolarità. Esso era circondato da una foresta abitata da un numero imprecisato di gatti i quali conducevano la propria vita in stretta connessione con la natura, l'ambiente circostante e i monaci stessi. La presenza di tali felini trasmetteva agli abitanti del monastero tranquillità, felicità e infinita saggezza.